I 10 pugili più vincenti di tutti i tempi

Anonim

Se le parole breadbasket, catcher, mento e combinazione hanno più significati per te, allora potresti trovare molti nomi familiari in questo elenco. Per l'osservatore occasionale di boxe, questo elenco avrà una miriade di combattenti con storie storiche di combattimenti ma a loro insaputa. Una cosa è vera per tutti questi uomini; sono smerigliatrici, combattono i veterani che hanno avuto le mani alzate molto più volte di quanto abbiano sentito sul pavimento.

La boxe, tuttavia, è uno sport molto interpretato. Questi combattenti potrebbero aver vinto un numero incredibile di combattimenti, ma non sono necessariamente tutti considerati i migliori pugili di tutti i tempi (il nostro numero 3 in questa lista lo è spesso). Nomi domestici come Floyd Mayweather Jr. e Muhammad Ali sono comunemente citati come alcuni dei migliori di sempre (la storia di Mayweather non è ancora stata completamente scritta). L'elenco che segue è più degli uomini di ferro dello sport, avendo resistito e vinto centinaia di combattimenti. . . E viene preso a pugni in faccia migliaia e migliaia di volte. Voglio dire, qualcuno conta? Il numero di volte che ti è stato dato un pugno in faccia sarebbe un modo per riflettere sulla carriera.

Continua a scorrere per continuare a leggere

Fai clic sul pulsante in basso per iniziare questo articolo in rapida visualizzazione

10 Marcel Cerdan: 106-4

Questo francese nordafricano nato in Algeria è un atleta iconico nella storia dello sport francese. Delle sue quattro sconfitte, è stato squalificato due volte, perso una volta a causa di una dubbia decisione divisa, e la sua unica altra perdita è arrivata quando ha subito un infortunio alla spalla a metà combattimento contro Jake LaMotta (il pugile Raging Bull era basato) mentre difendeva il suo peso medio mondiale titolo. È considerato il miglior pugile della storia francese, iniziando la sua carriera con 48 vittorie prima di subire la sua prima sconfitta. Durante la seconda guerra mondiale vinse il campionato di boxe alleato nel 1944 (che non doveva essere andato bene con gli inglesi e gli yank). È valutato per i combattimenti in pesi medi e trascorre gran parte della sua carriera come tale. Cerdan ha avuto 66 delle sue vittorie per eliminazione diretta ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame. È anche famoso per la sua tragica morte all'età di 33 anni, quando un volo dell'Air France a New York si schiantò sulle Azzorre - Cerdan era una delle 48 persone a bordo che morirono.

9 Julio Cesar Chavez: 108-6-2

Un altro famoso pugile che viene acclamato come il primo combattente del suo paese, Chavez è spesso considerato il miglior pugile che sia mai arrivato dal Messico. Nel corso della sua carriera di 25 anni Chavez ha accumulato 5 campionati in tre diverse divisioni: Super Featherweight, Lightweight e Light Welterweight. Figlio di un ferroviere, Chavez ha attribuito la sua ascesa al pugilato a un tentativo di fare soldi, dopo essere cresciuto in povertà e aver visto i suoi genitori lavorare instancabilmente. Ha iniziato all'età di 16 anni, con il suo debutto da professionista a 17 anni - ha eliminato il suo primo avversario, Miguel Ruiz, nel primo turno. Nel corso della sua carriera Chavez ha record per le difese di maggior successo dei titoli mondiali con 27 (21 di questi sono knockout); la maggior parte dei combattimenti per il titolo con 37; e la maggior parte delle vittorie in lotta per il titolo con 31. Ha anche la più lunga serie imbattuta nella storia della boxe - 13 anni, 89-0-1 prima di subire la sua prima sconfitta. Chiaramente, si è fatto strada nell'International Boxing Hall of Fame; ma nonostante il suo successo ha lottato pesantemente con l'abuso di alcol e droghe. Suo figlio Julio Cesar Chavez Jr. ha seguito i suoi passi nel pugilato ed è un ex campione dei pesi medi. Un po 'di vita deve essere essere un campione e pallido per sempre rispetto a tuo padre, eh?

8 Tony Canzoneri: 137-24-10

La vita di un giovane sconosciuto dal naso duro viene sconvolta mentre la sua famiglia si trasferisce da Slidell in Louisiana per trasferirsi a Staten Island, New York. Quel particolare ragazzo italo-americano si era trovato nella terra promessa della boxe, per la quale avrebbe scoperto di avere un debole innegabile. Tony Canzoneri era il suo nome. fermandosi a 5'4 ", avrebbe continuato a vincere cinque titoli mondiali nel corso della sua carriera. All'epoca, nel 1931, sconfisse Jackie 'Kid' Berg per il campionato mondiale dei pesi welter junior, era solo il secondo pugile a vincere titoli mondiali in tre diverse divisioni di pesi, in quel periodo detentore del titolo di Leggero e precedentemente vincitore del campionato Featherweight. Nel 1934 il Ring Magazine proclamò Canzoneri il combattente dell'anno. È considerato uno dei migliori pugili della storia e risiede in la Hall of Fame internazionale di boxe.

7 Sandy Saddler: 144-16-2

Uno degli artisti knockout più famosi di sempre, Joseph "Sandy" Saddler ebbe uno dei migliori pugni della storia. Delle sue 144 vittorie, un incredibile 103 di loro erano a eliminazione diretta. Saddler, un tipo slanciato e squallido, ha combattuto principalmente in Peso piuma: è stato due volte campione in quella divisione, e una volta ha vinto la corona Junior leggero. Era noto per essere un po 'un disgustoso sul ring con la reputazione di un combattente sporco, ma in realtà aveva grandi fondamentali di boxe. Saddler è famoso per essere stato uno dei pochi pugili ad avere un record vincente contro Willie Pep, che ha combattuto quattro volte e ne ha vinte tre. Fu costretto a rinunciare al suo titolo nel 1957 dopo un incidente d'auto gli fece avere una retina distaccata. Fu introdotto nella International Boxing Hall of Fame nel 1990, e in seguito fu nominato il secondo più grande peso piuma del 20 ° secolo. Non troppo malandato per un ragazzo il cui soprannome sembra un serpente potrebbe sibilarlo contro di te.

6 Henry Armstrong: 151-21-9

Henry Melody Jackson Jr. è spesso nella conversazione con il più grande pugile di sempre per abbellire il pianeta. Questo giovane afroamericano / irlandese / nativo americano del Mississippi ha combattuto per la prima volta a $ 35 a St. Louis con il nome di Melody Jackson. È stato eliminato in tre round. Successivamente si sarebbe trasferito a Los Angeles con il suo mentore, Harry Armstrong, combattendo con il pretesto di essere il fratellino di Harry Henry Armstrong. Nel 1937, sei anni dopo il suo primo combattimento come Melody Jackson, aveva eliminato Petey Sarron per vincere il campionato mondiale di pesi piuma. Fu nominato combattente dell'anno quell'anno e non avrebbe mai guardato indietro. È l'unico pugile a detenere contemporaneamente tre diversi titoli di campionato in tre diverse classi di peso: Peso piuma, Peso leggero e Peso welter. Il suo stile di combattimento è noto soprattutto per essere una pioggia inarrestabile di colpi, per la quale ha ottenuto il soprannome di "Hurricane Hank". L'uomo era una vera palla di luce sul ring. Ha combattuto 17 campioni del mondo, vincendone 15 in carriera. A dimostrazione di quanto la correttezza politica sia cambiata nel corso degli anni, il suo soprannome più popolare era in realtà "Homicide Hank". Molto sottile, in America. In realtà, divenne ministro ordinato e dedicò la sua vita a bambini svantaggiati dopo il pensionamento. Ben fatto, Henry.

5 Sam Langford: 167-38-37-3

Può sembrare inconcepibile mettere combattenti come Langford, per quanto grandi, oltre Henry Armstrong; ma questa lista è alla ricerca di grandi combattenti con il più alto numero di vittorie. Per quanto riguarda Langford, è senza dubbio il più grande combattente a non lottare mai per un titolo. Forse quello sembra uno strano modo di misurare un combattente, dato che i campionati sono così ambiti. Ma il problema di Langford era più personale, poiché all'epoca il campione del mondo era Jack Johnson, che era il primo campione del mondo dei pesi massimi del Black non lo avrebbe combattuto. . . perché erano entrambi neri? L'argomento di Johnson era che la gente voleva vedere i combattenti bianchi, quindi un campionato nero non attirava i fan (tieni presente che era nei primi anni del 1900). Quindi Langford continuò a combattere, decimando gli avversari nonostante l'incredibile fatto che durante la sua carriera fosse completamente cieco in un occhio e parzialmente cieco nell'altro. Ha sfidato il campione mondiale dei pesi massimi Jack Dempsey nel 1920. Il manager di Dempsey, gli disse "Sam, stavamo cercando qualcuno più facile". Ti mostra quanto è stato spaventoso Langford. Nell'autobiografia di Dempsey, ha ammesso "Non avrei combattuto [lui] perché sapevo che mi avrebbe schiacciato. Avevo paura di Sam Langford." Langford continuava a combattere nonostante fosse quasi cieco, rimanendo vicino ai suoi avversari in modo che potesse sentirsi tanto da vedere. Comunque la storia voglia giudicare Sam Langford, la sua storia è di incredibile determinazione e trionfo sulle avversità.

4 Ted "Kid" Lewis: 173-30-14

Un giovane ebreo forte di nome Gershon Mendeloff è cresciuto in case illuminate a gas nell'East End di Londra. Quel ragazzo si sarebbe unito al Judean Athletic Club di Londra, avrebbe assunto il nome Kid Lewis e avrebbe combattuto per sixpence e una tazza di tè quando aveva 14 anni. Con uno stile sfuggente e un lungo gancio sinistro, Lewis divenne un pugile professionista solo un anno dopo. Quattro anni dopo, nel 1913, vinse il titolo britannico di pesi piuma, e un anno dopo avrebbe vinto il campionato europeo di pesi piuma. Ha iniziato a viaggiare per combattere, e alla fine ha vinto il campionato mondiale dei pesi welter contro Jack Britton nel Madison Square Garden, NY Lewis e Britton avrebbero continuato ad avere un'accesa rivalità: si sarebbero combattuti a vicenda 20 volte durante la loro carriera. Insieme al suo lungo record di combattimenti, ha anche registrato 65 non-decisioni, in un momento in cui c'era un'incredibile quantità di area grigia nel giudicare la boxe. Nel 1992 Lewis è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame.

3 Sugar Ray Robinson: 175-19-6-2

Ampiamente considerato come la più grande sterlina per il combattente della storia della boxe, Walker Smith Jr., o Sugar Ray Robinson, è stato chiamato sul ring, ha accumulato un record di boxe amatoriale 85-0 con 40 knockout al primo turno prima ancora di iniziare la sua carriera professionale . Ti fa sentire per tutti quei pugili dilettanti che non sapevano che avrebbero combattuto il più grande combattente che sia mai vissuto. Il più giovane di tre figli, Robinson inizialmente voleva fare il medico quando sua madre lo trasferì ad Harlem all'età di 12 anni. Certamente ti fa pensare a ciò che è peggio; il miglior combattente che non abbia mai messo piede su un ring, o un aspirante medico invece abbia dato un pugno in faccia alle persone per vivere. Per quanto riguarda quella carriera, vinse i suoi primi 40 combattimenti prima di perdere contro Jake LaMotta (Raging Bull) nel febbraio del 1942; e dopo quella lotta avrebbe continuato un'altra serie di 91 combattimenti consecutivi. Wow. Combatterebbe LaMotta altre cinque volte e le vincerebbe tutte. Nel 1952 Robinson si ritirò con un record di 131-3-2, ma tornò a combattere tre anni dopo il ritiro, aggiungendo 44 vittorie e 16 sconfitte.

2 Archie Moore: 183-24-10-1

Arichie Moore si è guadagnato il posto n. 2 in questa lista. Conosciuta come "The Old Mongoose", la carriera di Moore è stata incredibilmente lunga, poiché ha combattuto bene sulla quarantina. Nato come Archibald Lee Wright il 13 dicembre 1913, Moore mentì sulla sua età, sostenendo di essere nato nel 1916 da molti anni. Quando alla fine è stato rivelato che era più grande, ha affermato che "ho riflettuto molto e ho deciso che dovevo avere tre anni quando sono nato". Per quanto riguarda la sua carriera, ha il record di boxe per la maggior parte dei knockout della storia, con 131. Non ha combattuto per un titolo fino a quando non aveva 39 anni, quando ha sconfitto Joey Maxim. Quando aveva 45 anni Moore combatté il ventenne Muhammad Ali (Cassius Clay) nel 1962, e fu eliminato in quattro round. Sarebbe il suo penultimo combattimento. È l'unico combattente che abbia mai combattuto sia Rocky Marciano che Muhammad Ali. Moore è stato anche il primo combattente a battere Rocky Marciano sul tappeto in una rissa. Ovviamente è nella International Boxing Hall of Fame, ed è stato l'ispirazione per il film del 2006 Rocky Balboa.

1 Willie Pep: 229-11-1

Guglielmo Papaleo, Willie Pep, Will o 'the Wisp. Questo americano 5'5 "di Middletown, nel Connecticut, ha accumulato 241 partite di boxe nel corso della sua carriera, per un totale di 1.956 round. È spesso considerato il miglior pugile Featherweight della storia ed è rinomato per la sua velocità e abilità difensiva in l'anello. Una volta ha combattuto Sugar Ray Robinson in una lotta amatoriale nella soffitta di un negozio di mangimi a Norwich CT., perdendo per decisione. Non aveva idea di chi fosse Robinson, dato che Robinson stava combattendo sotto uno pseudonimo. Un altro fatto incredibile su Willie Pep, è sopravvissuto a un incidente aereo nel 1947 in cui morirono il copilota e due passeggeri. Si riprese da gravi ferite nell'incidente e incredibilmente, continuò a combattere con successo in seguito. Aveva accumulato un record di 134-1-1 prima di perdere il suo titolo Featherweight a Sandy Saddler (n. 7 in questa lista) nel 1948. Si ritirò definitivamente all'età di 43 anni, con una carriera illustre e vittoriosa alle spalle. Non fu senza scandali, poiché era spesso accusato di lanciare la lotta contro Lulu Perez nel 1954, dove fu eliminato in due turni. Un uomo con un buon senso dell'umorismo, una volta Pep disse: "Tutte le mie mogli erano brave donne delle pulizie, dopo ogni divorzio, hanno mantenuto la casa". Si è sposato sei volte, ma ha avuto un record di carriera di 0-6 fuori dal ring. Chi dice che l'amore non sia un campo di battaglia?

125 azioni

I 10 pugili più vincenti di tutti i tempi