7 informatori che hanno assunto corporazioni e vissuto

Anonim

Quando si svolgono intrecci rapporti d'affari che incidono sulla vita di centinaia, migliaia o addirittura milioni di vite, ci vogliono persone integre e coraggiose per fare un passo avanti ed evidenziare le azioni sbagliate. Rischiano il loro reddito, il loro lavoro e, in casi estremi, persino la loro vita.

Negli ultimi anni, con l'avvento dei social media potrebbe sembrare che sia diventato molto più facile per loro essere ascoltati in tutto il mondo. Non è ancora più facile intensificare e fare la cosa giusta. Rischiano di essere chiamati traditori per i loro colleghi, lavoro o carriera. Spesso scoprono di parlare con un capo a cui non importa, o peggio, è coinvolto nella truffa e non ha intenzione di far sentire la propria voce.

Spesso è un lungo e difficile viaggio per scoprire la verità. Quelli di cui abbiamo sentito parlare sono quelli che hanno avuto successo, quelli che erano disposti a rischiare tutto, per continuare a rialzarsi anche quando l'opposizione era grande. Avevano un caso forte, i tribunali dalla loro parte e le autorità che avrebbero ascoltato. Molti altri sono caduti, nonostante le più coraggiose posizioni e prove a sostegno del loro caso.

Non sorprende che alcuni degli informatori di successo si stiano godendo una carriera redditizia nella consulenza o nel parlare in pubblico. Altri sono sbiaditi nell'oscurità, le loro esperienze senza dubbio hanno fatto loro desiderare di stare alla larga dall'opinione pubblica. Quindi, anche se la compagnia contro cui hanno parlato si è sbriciolata nell'abisso dei fallimenti aziendali, sono stati in grado di riprendersi, spazzare via la polvere e ricominciare da capo.

Quelle che seguono sono le storie di alcuni di coloro che hanno avuto un'influenza duratura sul mondo degli affari a causa del loro coraggio contro le probabilità.

7 Mark Whitacre di ADM

Mark Whitacre era un dirigente che lavorava per la ditta Archer Daniels Midland (ADM) quando si preoccupò della fissazione dei prezzi che stava avvenendo all'interno della sua azienda. All'epoca era presidente della divisione BioProdotti di ADM. Fu sua moglie a incoraggiarlo a parlare e a dire a qualcuno cosa stava succedendo. Decise di avvicinarsi all'FBI e lavorò con loro per tre anni, fornendo loro registrazioni delle conversazioni tra ADM e alcuni dei loro concorrenti.

C'erano prove più che sufficienti per un caso contro la società. Le accuse federali sono state chiuse e l'ADM ha dovuto pagare $ 100 milioni. Sfortunatamente Whitacre non è sceso libero, poiché aveva riciclato denaro mentre lavorava con ADM. Fu condannato a 10 e 1/2 anni di prigione, tre volte più a lungo di alcuni cospiratori nello scandalo per la fissazione dei prezzi. Ora è Chief Operating Officer di una società di biotecnologie in California.

6 John Kopchinski vs. Pfizer

John Kopchinski era un rappresentante di vendita per il gigante farmaceutico Pfizer ed era allarmato dal desiderio dell'azienda di fare soldi a tutti i costi. Come laureato a West Point, il suo addestramento militare gli aveva impresso l'etica della protezione delle persone ad ogni costo. Quando le campagne di Pfizer con la droga Bextra hanno messo a rischio la vita, ha parlato con il management delle sue preoccupazioni.

Nel 2003 la compagnia lo licenziò e passò da $ 120.000 all'anno a vivere con la pensione. Ha continuato la sua campagna contro la compagnia e ha intentato una causa "qui tam" nel marzo dello stesso anno. Ciò ha portato a un'indagine federale della società e alla fine dell'ammenda di $ 2, 3 miliardi che Pfizer ha dovuto pagare come sanzioni civili e penali. Questo è, ad oggi, il più grande insediamento di frode sanitaria mai realizzato negli Stati Uniti.

5 Cheryl Eckard vs. Glaxosmithkline

Cheryl Eckard fu un altro ad assumere un gigante farmaceutico, questa volta GlaxoSmithKline. Nel 2002 è stata una specialista di assicurazione della qualità per l'azienda ed è stata inviata a Puerto Rico, dalla direzione, per affrontare le questioni relative a uno dei loro più grandi impianti di produzione. Si rese conto che la società stava coprendo i problemi di contaminazione nell'impianto, che era più di quanto la FDA non fosse nemmeno a conoscenza di quel tempo.

Dopo essere stata ripetutamente chiusa dai suoi superiori quando parlava, Eckard li informò che non avrebbe partecipato a nessun insabbiamento. Il suo impiego presso la società è terminato nel 2003, ma ha continuato nei suoi tentativi di comunicare con il dipartimento di conformità. Ha presentato le sue preoccupazioni alla FDA alla fine del 2003 e durante l'anno successivo hanno sequestrato documenti da Glaxo. Una causa è stata presentata da Eckard e nel 2010 le è stato assegnato $ 96 milioni.

4 Richard Bowen III contro Citigroup

Richard Bowen III ha emesso un fischio su Citigroup per la prima volta nel 2006. A quel tempo, il 60% dei mutui che la società stava vendendo erano difettosi e molti erano persino fraudolenti. All'epoca, era il principale sottoscrittore del suo gruppo di prestiti al consumo ed era responsabile di assicurare la qualità e mantenere il merito creditizio.

Come con altri informatori, si è prima avvicinato alla sua direzione e al consiglio di amministrazione dell'azienda. Voleva semplicemente far loro sapere che il loro processo di monitoraggio interno si era interrotto e che gli estremi rischi che sarebbero stati portati avrebbero comportato perdite ingenti. Ha persino richiesto un'indagine sul business al di fuori dell'azienda.

Probabilmente non rimarrai scioccato nel sentire che a causa del rischio finanziario per l'azienda, i suoi avvertimenti sono stati ignorati e gli è stato chiesto di lasciare la banca. Nel 2010 gli è stato chiesto di testimoniare dalla Commissione d'inchiesta sulla crisi finanziaria in relazione al ruolo di Citigroup nella crisi dei mutui che si è svolta alla fine del 2008.

3 Sammy Kamkar vs Silicon Valley

Sammy Kamkar è un hacker di computer che non ha avuto paura di fare nemici. È diventato noto per la prima volta al pubblico quando ha inflitto un attacco simile a un virus agli utenti di Myspace, colpendo 1 milione di account. Dopo quell'incidente, sembra essersi concentrato sull'aiuto al pubblico, e nel 2010 ha esposto il monitoraggio illegale di telefoni cellulari da parte di aziende tecnologiche.

Quelli evidenziati dal suo processo includevano Microsoft, Apple e Google e i loro rispettivi dispositivi mobili. Stavano rintracciando le persone illegalmente inviando segnali WiFi e GPS alla base di casa dal dispositivo in uso. Un utente potrebbe esplicitamente dire che non voleva tenere traccia della posizione corrente e che il dispositivo lo farebbe comunque, il che era ovviamente illegale. Ciò ha portato a intentare azioni legali contro le società, nonché a un'audizione sulla privacy all'interno del congresso.

2 Cynthia Cooper vs Worldcom

Ad un certo punto Worldcom era la seconda più grande compagnia di telecomunicazioni, ora esiste una filiale di Verizon. Una serie di cattive scelte e insulti fraudolenti all'interno dell'azienda portano alla loro graduale caduta dalla grazia. È stato accelerato quando, nel 2002, un team di revisori ha lavorato tranquillamente all'interno dell'azienda e alla fine ha scoperto una frode contabile di ben 9 miliardi di dollari.

Cynthia Cooper era il vicepresidente del controllo interno della società in quel momento ed era responsabile del team che ha emesso il fischio di quello che era, all'epoca, il più grande caso di frode contabile degli Stati Uniti. A seguito del lavoro svolto, l'amministratore delegato Bernie Ebbers e altri cinque dirigenti furono condannati al carcere.

A differenza della maggior parte degli informatori, che se ne andrebbero prontamente dopo una situazione del genere, Copper è rimasto per altri 2 anni con l'azienda. Quando alla fine è partita, Cooper ha avviato la sua società di consulenza, con l'intenzione di educare le persone sulle lezioni che ha appreso nel processo. Alla fine del 2002 è stata pubblicata sul Time Magazine come uno dei "People of the Year" di quella pubblicazione.

1 Sherron Watkins vs Enron

Il gigante dell'energia Enron ha fatto notizia nel 2001 quando è stato rivelato che gran parte delle entrate dichiarate dall'azienda erano gestite fraudolentemente a molti livelli all'interno dell'azienda. La caduta di questa società, un tempo gigantesca, ebbe un'ondata di effetti nel mondo degli affari e portò alla creazione del Sarbanes-Oxley Act che stabiliva nuovi standard per il management, i consigli pubblici e le società di contabilità.

Sherron Watkins era la vicepresidente dello sviluppo aziendale di Enron e ha avvisato il CEO Kenneth Lay delle irregolarità finanziarie che stava vedendo. Non avanzò subito, ma alla fine la sua coscienza la guidò a parlare.

Nel 2002 ha testimoniato contro la compagnia e sul suo ruolo nella frode. Sebbene sia stata criticata da alcuni per essersi fatta avanti troppo tardi, nel 2002 è stata riconosciuta come una delle "Persone dell'Anno" di Time Magazine nel 2002. Ora sta facendo un tour attivo, parlando delle sue esperienze e condividendo le lezioni apprese.

7 informatori che hanno assunto corporazioni e vissuto